Fatture false con copia e incolla

La Guardia di Finanza di Brescia hanno eseguito un sequestro preventivo per un valore di oltre 14 milioni di euro a conclusione dell'operazione 'Fake download' che ha portato alla luce un giro di fatture false per oltre 100 milioni di euro, emesse e ricevute da società appartenenti allo stesso gruppo imprenditoriale composto da 5 società con sede dichiarata a Brescia e una a Bedizzole, in provincia di Brescia, riconducibili a una coppia di Brescia, il marito 60enne e la moglie 56enne, entrambi già condannati per bancarotta fraudolenta e ora denunciati per reati tributari e per violazione della normativa che tutela il diritto d'autore. Le fatture fittizie attestavano sulla carta lo svolgimento di ricerche di mercato e analisi di marketing fondate su studi e approfondimenti che, di fatto, tali società non avevano mai realizzato. I finanzieri infatti hanno scoperto che i dossier indicati nelle fatture fittizie erano il plagio di materiale didattico già realizzato da altri soggetti estranei alla vicenda.

Altre notizie

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Castenedolo

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...